Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

Roma, Italia
Contributore livello
4 post
31 recensioni
Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

....Di questo strumento (TA) che tuttora, nonostante tutto, considero utile per orientarsi nel vastissimo panorama alberghiero e culinario, sta consolidandosi nella mia mente.

Cercherò di spiegarmi.

Mi chiedo nello specifico, come possa un ristorante che ha 196 recensioni, di cui 107 a cinque stelle, 63 a quattro (170 complessivamente), 16 a tre stelle e solo 10 (7 scarso e 3 pessimo) insufficienti, in un paese che annovera 76 locali in tutto, essere posizionato al sessantaduesimo (su 76) posto in classifica?

C'è qualcosa che non quadra

E ancora più in genere, come si fa ad accomunare birrerie, paninerie, gelaterie, friggitorie, fast food, rosticcerie, pasticcerie, bar, sale da thè, ecc.ecc., tutte nella categoria "ristoranti"?

Forse è il caso di rivedere qualcosa, per fare in modo che questo strumento, nobilissimo nelle intenzioni, non perda la credibilità che da più parti sta cominciando ad assottigliarsi.

14 risposte su questo argomento
Roma, Italia
Esperto locale
di Roma, Provincia di Roma
Contributore livello
803 post
494 recensioni
1. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

Condivido completamente le tue perplessità ed osservazioni. Continuando così TA perderà di sicuro molto in termini di credibilità.

Padova, Italia
Contributore livello
15.337 post
36 recensioni
2. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

@I-ATIZ. Nel calcolo delle classifiche, c'è di mezzo anche un algoritmo. Leggi qui https:/…A0-di-TripAdvisor-

Per quanto riguarda invece la questione riguardante la classificazione di birrerie, pasticcerie, bar ecc. insieme ai ristoranti, l'argomento è stato ampiamente dibattuto a più riprese qui sul forum. Per questo motivo abbiamo pensato bene di inserirlo nel link "Lista argomenti già ampiamente discussi" che trovi fra le FAQ (Domande più frequenti su Aiutaci a migliorare TripAdvisor) posizionate sulla parte alta a destra della pagina, per evitare l'apertura di nuovi topic ripetitivi. Se ci clicchi sopra, troverai risposta alla tua domanda.

Roma, Italia
Esperto locale
di Roma, Provincia di Roma
Contributore livello
803 post
494 recensioni
3. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

Che l'argomento sia stato già discusso, non implica che uno possa manifestare comunque un parere personale, nel qual caso quello di @I-ATIZ che condivido anche io: l'inserimento di pizzeria a tagli e bar è a mio parere fuorviante e controproducente. L'Algoritmo? ma che vuol dire se poi nei fatti si notano stranezze nelle classifiche? Io neppure le vedo più queste classifiche.ma per orientarmi.leggo i commenti (ma solo dei frequentatori di TA e recensori più assidui) e mi faccio una mia idea della sostanza. Se poi ti guardi in giro, l'Italia è stata invasa da certificati di eccellenza di TA ostentati ormai ovunque. Ho paura che qualcosa stia sfuggendo di mano e mi dispiace profondamente perchè l'idea stessa di TA è veramente importante, utile ed innovativa.

Padova, Italia
Contributore livello
15.337 post
36 recensioni
4. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

@Stefano, è ovvio che ognuno può esporre il proprio parere, ma l'invito che si fa è quello di inserirlo in topic già esistenti senza dover necessariamente aprirne di nuovi.

Tutti noi utenti oramai ci orientiamo sulle recensioni; chi di solito solleva la questione delle classifiche sono generalmente i proprietari. Sui certificati di eccellenza e vetrofanie, se ne sta discutendo proprio qui tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i11064-k7673347-…

Roma, Italia
Esperto locale
di Roma, Provincia di Roma
Contributore livello
803 post
494 recensioni
5. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

@loremat grazie per l'indicazione del topic. Non molto tempo fa ci fu anche una discussione aperta sui certificati di eccellenza inviati anche ai Musei. Ribadisco che a mio parere questa proliferazione di certificazioni presunte alla fine è controproducente e fuorviante. Forse sarebbe giusto eliminare classifiche e certificazioni, ma probabilmente c'è qualcosa che non riusciamo a cogliere immediatamente in merito alla gestione generale della complessità di TA.

caserta
Contributore livello
1.148 post
272 recensioni
6. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

@I-ATIZ: penso che per prima cosa dovremmo metterci d'accordo su quale ruolo secondo noi svolge TA. Per me e' un sito tipo"turisti per caso" dove invece di recensire I viaggi si recensiscono I locali, cercando di dare suggerimenti e "dritte", anche banali, a chi in quel posto non c'e' mai stato, e valutandolo in base al rapporto qualita'/prezzo.

Di classifiche o certificati vari non me ne puo' fregar di meno.

Qualche dubbio invece lo nutro sull'onesta' intellettuale di tanti recensori. Non mi spiego per esempio perche' tutti I locali di Cerveteri abbiano tante recensioni eccellenti: abbiamo un paese dove si mangia meglio al mondo e non lo sapevamo?

caserta
Contributore livello
1.148 post
272 recensioni
7. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

@I-ATIZ: penso che per prima cosa dovremmo metterci d'accordo su quale ruolo secondo noi svolge TA. Per me e' un sito tipo"turisti per caso" dove invece di recensire I viaggi si recensiscono I locali, cercando di dare suggerimenti e "dritte", anche banali, a chi in quel posto non c'e' mai stato, e valutandolo in base al rapporto qualita'/prezzo.

Di classifiche o certificati vari non me ne puo' fregar di meno.

Qualche dubbio invece lo nutro sull'onesta' intellettuale di tanti recensori. Non mi spiego per esempio perche' tutti I locali di Cerveteri abbiano tante recensioni eccellenti: abbiamo un paese dove si mangia meglio al mondo e non lo sapevamo?

Modificato: 08 agosto 2014, 9:42
Roma, Italia
Contributore livello
4 post
31 recensioni
8. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

Ringrazio Stefano per la condivisione del pensiero e i senior per aver risposto. Non sono però convinto sul sistema di valutazione, se le classifiche sono frutto di un algoritmo, quindi di un calcolo standard che elabora informazioni, le cose sono due: o è modificabile, o ce ne sono più di uno.

Dò ragione a chi ha risposto di non tenere in considerazione la classifica ma solo i giudizi, ma è pur vero che spesso, troppe volte ho sentito parlare di vere e proprie "crociate", organizzate ad arte, con il solo scopo di affondare un concorrente magari dirimpettaio, oppure semplicemente solo antipatico o magari migliore.

E conosco ristoratori che ogni mattina controllano la posizione di classifica del proprio locale, e molti se ne fanno una malattia, perché è vero che TA riveste solo carattere informativo, ma non immaginate quanta influenza può avere come in effetti ha sulla gente....

Per quanto mi riguarda ho sempre scritto recensioni reali, ma allora bisognerebbe introdurre qualche paletto, per esempio del tipo che per lasciare una recensione potrebbe essere obbligatorio allegare la foto la ricevuta fiscale. Il discorso a quel punto sarebbe lungo.

Saluti a tutti

roma
Esperto locale
di Italia
Contributore livello
4.911 post
86 recensioni
9. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

Un saluto a tutte/i,

anche questo argomento e' stato trattato piu' volte e comunque chi vuole scrivere una recensione falsa non ha certo problemi a esibire uno scontrino fiscale.......

caserta
Contributore livello
1.148 post
272 recensioni
10. Re: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....

@I-ATIZ:La casa madre (americana)si guarda bene dal rendere noto il meccanismo dell'algoritmo proprietario. Da quel poco che ho capito tiene conto anche della data di pubblicazione, del "peso" del recensore ecc.

Comunque e'pensato in modo da determinare un continuo " rimescolamento" , almeno credo, al fine di creare una sana competizione.

L'effetto e' che TA e' letteralmente sommersa da recensioni "eccellenti", mentre sono pochissimi I commenti negativi. Sinceramente queste valanghe di critiche messe " ad arte" io non le vedo.

Rispondi a: Qualche dubbio sull'onestà intellettuale....
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta