Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

germania - buono a sapersi

roma
post: 7.895
Recensioni: 1.300
germania - buono a sapersi

Tra il 4 e l' 11 giugno il Governo tedesco varerà una nuova regola per gli immigrati: niente residenza per chi è disoccupato da oltre 6 ms.

https://it.finance.yahoo.com/notizie/germani…

1 risposta
Waldshut-Tiengen
Esperto locale
di Nuova Zelanda, Trasferirsi all'estero
post: 4.603
1. Re: germania - buono a sapersi

Ciao. Mi rendo conto che la tua frase é estrapolata dal titolo dell'articolo, ma contribuisce ad avallare un'idea totalmente sbagliata sulla questione.

L'articolo dice che "il Bundestag ha già messo in agenda il voto della legge che toglierà il diritto a risedere in Germania a tutti i cittadini comunitari senza lavoro che abbiano percepito il sussidio di disoccupazione per almeno sei mesi."

Ma Hartz IV (cosí si chiama il sussidio al centro della questione) non é affatto un'indennitá di disoccupazione come la conosciamo noi in Italia. L'ALG II (detto comunemente Hartz IV dal nome della riforma del welfare tedesco) é un sussidio sociale erogato dallo Stato alle famiglie disagiate, che implica soldi per la vita di tutti i giorni, per ogni adulto e per ogni figlio, affitto e bollette pagate dallo Stato, che come requisiti base ha che uno risieda in Germania, sia abile e disponibile al lavoro e guadagni sotto la soglia di sussistenza. Il sussidio é rivolto a chi *non ha* diritto all'indennitá di disoccupazione ALG I perché non l'ha maturata (ovvero lavora poco o non lavora), a chi lavora ma guadagna troppo poco e a chi, dopo aver usufruito dell' ALG I per un anno non ha trovato ancora lavoro e percepisce quindi di seguito il sussidio ALG II per altri 6 mesi, rinnovabili. Quindi é anche disponibile in via teorica (ed é quello che succede) per chi decide di trasferirsi in Germania, é senza lavoro e non ha mezzi per mantenersi e decide di pesare sullo stato sociale.

Il che cozza con le direttive del Trattato sulla Libera Circolazione in UE che impone ai cittadini UE che vogliano vivere in un paese membro la condizione di non essere un peso per il welfare del paese ospitante, di avere un reddito da lavoro dipendente o autonomo e di pagarsi un'assicurazione medica. Il Trattato peró non chiarisce le conseguenze per chi quei requisiti non li aveva e quindi non doveva in teoria nemmeno prendere la residenza, figuriamoci chiedere sussidi... Quindi la Germania vuole avere il diritto di espellere chi non soddisfa i termini del Trattato in questione e ha pesato per almeno 6 mesi sul welfare chiedendo sussidi.

Se uno i sussidi non li chiede é un altro discorso, ma la Germania non ce la fa a garantire i sussidi ai turisti del welfare.

Quindi, tornando all'articolo, non c'é nessuna "erosione del trattato di Schengen sulla libera circolazione dei cittadini comunitari" da parte della Germania. Il trattato l'hanno semmai eroso quei cittadini comunitari che, pur sapendo che per poter prendere residenza in un altro paese UE non devono essere un peso per lo stato sociale, decidono di trasferirsi e prendere la residenza per chiedere sussidi e quindi di pesare eccome, sullo stato sociale.

Ecco a cosa si riferisce ció di cui si discuterá a Berlino la prossima settimana, tra le altre cose.

Un saluto.

Rispondi a: germania - buono a sapersi
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle tue domande