Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Responsabilità in un escursione

Riccione, Italia
Esperto locale
di Riccione, Vacanze in bici
post: 1.171
Recensioni: 58
Responsabilità in un escursione

Ciao ragazzi un saluto particolare a tutti gli E.L.

Spesso organizziamo uscite-escursioni tra amici e solitamente facciamo partecipare anche persone "estranee" che si vogliono aggregare, ma ultimamente informandoci bene con corsi (quelli CAI) abbiamo scoperto che tutto questo diventa molto pericoloso per gli organizzatori o per le persone più esperte del gruppo.

Pericoloso dal punto di vista della responsabilità, infatti le 2 figure sopra citate (esperto e organizzatore) sono quelle responsabili della sicurezza del gruppo anche se assicurato.

Da una parte condivido la legge ma dall'altra (a pari livello di capacità) la trovo un deterrente per la uscite.

Voi come vi comportate? Mi sfugge qualche cosa?

Modificato: 09 gennaio 2013, 22:47
6 risposte su questo argomento
Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Genova, Valle d'Aosta
post: 10.531
Recensioni: 78
1. Re: Responsabilità in un escursione

Ah è un argomento molto delicato.

Non voglio andare troppo sul tecnico (essendo un professionista non voglio violare le regole del forum) ma posso dirti che hai senz'altro ragione.

In particolare, a prescindere dal fatto se il 'capogita' sia o meno un professionista (guida alpina o accompagnatore di media montagna) o un istruttore CAI, si genera comunque una 'presunzione di affidamento' in presenza di un divario tecnico tra i partecipanti a una gita.

Sono cose da considerare bene per evitare sorprese....

Modificato: 15 gennaio 2013, 22:59
Milano, Italia
Esperto locale
di Tibet, Montagna e sport invernali, Milano, Nepal, Bhaktapur, Kathmandu, Jomsom, Mustang Region, Namche Bazaar, Sagarmatha National Park, Ladakh, Annapurna Region
post: 6.970
Recensioni: 260
2. Re: Responsabilità in un escursione

Beh, un conto è l'uscita tra amici, un conto è l'uscita con persone terze, a mio avviso da evitare senza averci un accompagnatore certificato o una assicurazione ad hoc che proteggano almeno un minimo in caso di inconvenienti, infortuni o altro.

Riccione, Italia
Esperto locale
di Riccione, Vacanze in bici
post: 1.171
Recensioni: 58
3. Re: Responsabilità in un escursione

Anzitutto grazie per avermi risposto.

Forse @ff ha centrato il problema quando scrive "presunzione di affidamento" e questa va oltre le assicurazioni.

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Genova, Valle d'Aosta
post: 10.531
Recensioni: 78
4. Re: Responsabilità in un escursione

Esatto, in quanto la normale polizza di copertura della responsabilita' civile che ti puoi fare come privato non ti coprira' mai in questi casi, mentre il professionista ha una sua polizzza di RC professionale che lo copre. E'

 tutto li' il nocciolo del problema....

Finale Ligure
Esperto locale
di Genova, Savona, Viaggiare in auto, Strade del gusto
post: 1.139
Recensioni: 42
5. Re: Responsabilità in un escursione

Confermo. E non è un argomento peregrino, purtroppo. Spesso quando si portano in giro ragazzini che non sono tuoi figli, ad esempio, si corrono senza saperlo ahimé grandi rischi a causa di una -a mio avviso- insopportabile deriva "assicurazionistica" e denuncistica di questo Paese.

D'altra parte, anche quando si è sicuri che non si possa ricevere una denuncia (es fra grandi amici) non è raro anzi ci vuol niente nello sport che gli esiti siano definibili lesioni personali e in quanto tali perseguibili non solo civilmente ma d'ufficio. Ogni tanto penso incredula al destino di quel sacerdote che portando i ragazzini dell'oratorio in giro in bici e avendo uno di questi investito una donna poi deceduta, ha un bel procedimento per omicidio, e i poveracci dei genitori un risarcimento a 6cifre!

Mia figlia fa freeclimbing e tocca pagare una guida alpina per scalare sottocasa perché in amicizia non te la porta più nessuno....

Saint Pierre Aosta
post: 2
Recensioni: 1
6. Re: Responsabilità in un escursione

Sandra, puoi sempre far frequentare a tua figlia i corsi di roccia del CAI (sia la sez. di Savona che quella di Finale li fanno, mi risulta) in alternativa all'accompagnamernti di una guida, e legalmente sei a posto.

Rispondi a: Responsabilità in un escursione
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta
Ottieni le risposte alle tue domande