Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

L'italiano nella Costituzione

Milano, Italia
post: 6.940
Recensioni: 165
L'italiano nella Costituzione

L'Accademia della Crusca ha riunito giuristi e costituzionalisti per valutare la possibilita' di inserire nella nostra Costituzione l'italiano come lingua ufficiale.

Gli accademici sostengono che sia un atto finalizzato alla valorizzazione della nostra lingua che,secondo il presidente dell'Accademia,e' la quarta lingua piu' studiata al mondo.

Vedremo come finira'.

20 risposte su questo argomento
Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Berlino, Dresden, Rapallo, Provincia di Milano
post: 22.343
Recensioni: 1.056
1. Re: L'italiano nella Costituzione

E' strano che non lo sia già!

cagliari
Esperto locale
di Spagna, Valencia, Malaga, Tenerife, El Hierro, La Gomera, Viaggiare in treno, Siviglia
post: 15.645
Recensioni: 239
2. Re: L'italiano nella Costituzione

@karenina

Forse a quest'ora di venerdì non sono molto lucida, ma non riesco a capire che cosa voglia intendere con l'inserire l'italiano come lingua ufficiale nella nostra Costituzione???

Se vi sembro totalmente incapace di intendere e di volere non abbiate timore a scriverlo!

Milano, Italia
post: 6.940
Recensioni: 165
3. Re: L'italiano nella Costituzione

@xyzeta,sei lucidissima,non preoccuparti!:-)

In sostanza la questione e' questa : nella nostra Costituzione non si parla della lingua italiana come lingua ufficiale del nostro paese,a differenza di quanto avviene altrove,per es in Francia.

Gli accademici della Crusca ritengono invece che l'italiano debba avere questo riconoscimento ufficiale per essere tutelato. Per es. -dicono - se l'italiano fosse tra i valori fondanti della Repubblica,perche' presente nella Costituzione,non si potrebbero fare scelte come quelle del Politecnico di Milano,che ha deciso di tenere alcuni corsi unicamente in inglese.

cagliari
Esperto locale
di Spagna, Valencia, Malaga, Tenerife, El Hierro, La Gomera, Viaggiare in treno, Siviglia
post: 15.645
Recensioni: 239
4. Re: L'italiano nella Costituzione

Adesso è tutto chiaro! penso che la scelta dell'Assemblea Costituente dipendesse dalla necessità di tutelare le lingue minori senza dichiarare che anche quelle sono ufficiali come è stato scritto nella Costituzione spagnola che, però, è del 1978 e già si parlava di nazionalismo e mentre nel 1948 in Italia si dava per scontato che era unica e indivisibile.

Milano, Italia
post: 6.940
Recensioni: 165
5. Re: L'italiano nella Costituzione

Si',esatto,quella era l'intenzione dei padri costituenti.

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Berlino, Dresden, Rapallo, Provincia di Milano
post: 22.343
Recensioni: 1.056
6. Re: L'italiano nella Costituzione

Non solo l'italiano, ma anche altre lingue (non dialetti) usate localmente: tedesco, francese, provenzale, sardo, friulano, albanese, sloveno, ladino dolomitico e altre.

Ho da qualche parte un bel libro intitolato "Le lingue tagliate", sulle condizioni delle minoranze linguistiche in Italia.

OT @kare -4!

Modificato: 28 febbraio 2014, 20:03
Roma
Esperto locale
di Roma
post: 5.392
Recensioni: 140
7. Re: L'italiano nella Costituzione

Scusate tanto, ma mi sembra che il senso di questa benemerita iniziativa sia tutelare l'italiano, come grande lingua di cultura esistente da sette secoli (e dotata di una secolare tradizione in letteratura, prosa tecnico-scientifica, prosa giuridica e altro), e come lingua ufficiale di tutti e che tutti i cittadini, da Bardonecchia a Santa Maria di Leuca, sono in grado di capire e di usare. Soprattutto perché sia difeso il suo status di lingua ufficiale nel paese dove è nata e dove viene usata, in un'epoca in cui sembra che ci si debba vergognare di scrivere su una porta "uscita" senza aggiungere "exit". Il resto è OT, appunto.

Vicenza
Esperto locale
di Sicilia
post: 1.496
Recensioni: 135
8. Re: L'italiano nella Costituzione

Sono d'accordo. Purchè non si arrivi agli eccessi di un'ottantina di anni fa o, attualmente, dei francesi che eccedono quando, per esempio, chiamano "ordinateur" il computer.

Milano, Italia
post: 6.940
Recensioni: 165
9. Re: L'italiano nella Costituzione

Io sono d'accordo con questa iniziativa,come gia' accade in Francia,paese nel quale nessun Presidente si sognerebbe di utilizzare nel dibattito pubblico termini inglesi come "Job Act".

Roma
Esperto locale
di Roma
post: 5.392
Recensioni: 140
10. Re: L'italiano nella Costituzione

Mah, noi siamo abituati a dire computer e ci sembra un eccesso che i francesi dicano ordinateur (o che gli spagnoli dicano ordenador). In realtà non ci sono ragioni sostanziali per cui determinati termini non dovrebbero essere tradotti, e nessun adattamento appare eccessivo quando entra nell'uso.

E poi, penso che la questione sia non tanto la presenza di termini stranieri in italiano, quanto il riconoscimento della piena legittimità dell'uso dell'italiano stesso in circostanze ufficiali (scritte esposte, comunicazioni nei convegni, colloqui di lavoro, prosa scientifica... o didattica, vedi l'esempio lampante del Politecnico di Milano), riconoscimento che nella nostra epoca è messo abbastanza seriamente in discussione, in termini che sarebbero stati inimmaginabili solo qualche decennio fa.

Rispondi a: L'italiano nella Costituzione
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta