Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

Studio OCSE sulle competenze di base

Milano, Italia
post: 7.719
Recensioni: 215
Studio OCSE sulle competenze di base

L'8 Ottobre l'OCSE ha diffuso i risultati di uno studio condotto in 24 Paesi, tra la popolazione adulta (16-65 anni),finalizzato a valutare la capacita' di lettura e comprensione del testo scritto (Literacy),le competenze logico-matematiche (Numeracy) e la capacita' di risolvere problemi attraverso la tecnologia (Problem Solving).

Questi i risultati (prime tre e ultime tre posizioni):

LITERACY:

1 Giappone

2 Finlandia

3 Paesi Bassi

22 Francia

23 Spagna

24 Italia (ultimo posto)

Danimarca,Germania e Usa,rispettivamente, 15-16-17esimo posto.

NUMERACY:

1 Giappone

2 Finlandia

3 Belgio

22 USA

23 Italia

24 Spagna (ultimo posto)

Danimarca e Germania,rispettivamente 7 e 12esimo posto.

PROBLEM SOLVING (con informatica):

1 Svezia

2 Finlandia

3 Paesi Bassi

18 Slovacchia

19 Irlanda

20 Polonia

Quattro paesi,tra cui l'Italia,non sono riusciti a completare la prova per il problem solving,quindi non figurano in classifica.

24 risposte su questo argomento
Roma, Italia
post: 6.993
Recensioni: 131
1. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

sempre belle figure....

roma
post: 7.895
Recensioni: 1.301
2. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

Esempio illuminante: cartello con scritto che si chiude alle 20. Domande della gente "Ma le 20 di sera?" "Ma le 20 di quando?" "Ma le 20 o le 8?" e il campione dei campioni "Ma chiudete in 20?" Con questa gente, possiamo andare lontano??? se non si è in grado di leggere e comprendere un testo di semplicità estrema, come si può pretendere che il Paese evolva??? La questione è trasversale, non riguarda anziani o illitterati, ma persino gente giovane o che ha studiato, persino professionisti, dai quali ci si aspetta un minimo di cognizione di base.

Torino, Italia
Esperto locale
di Piemonte
post: 1.972
Recensioni: 74
3. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

@cristina,

verissimo quanto hai scritto!Ho lavorato per motli anni con un professionista laureato e molto bravo nel suo lavoro,ma.......quando doveva scrivere più di due frasi in una lettera o mail era una vera frana.Non riusciva a mettere insieme verbi,soggetto,punteggiatura.Scriveva così come parlava,cioè male!

Poi faceva leggere a noi (senza nessuna laurea)i suoi scritti per corregerli prima di inviarli ai clienti.:-(

Milano, Italia
post: 7.719
Recensioni: 215
4. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

L'Italia ha due grossi problemi : anni di tagli lineari all'istruzione e un corpo docente che almeno nel 40% dei casi andrebbe rimosso ed e' li' solo ad umiliare il 60% che svolge il proprio mestiere in maniera egregia.

Ultimo di una lunghissima serie di esempi: 33enne insegnante (precaria) di italiano. Lo scorso anno aveva la cattedra al Liceo classico Berchet,prestigioso e storico liceo milanese. Primo motivo di sgomento (mio): questa persona dice 'esco il costume dallo zaino' (la incontro in piscina!) Sigh... Secondo motivo di sgomento (sempre mio),quando le chiedo 'sei al Berchet anche quest'anno?'. Risposta : 'no quest'anno sono in una scuola di Cesano Boscone [comune alle porte di Milano],ma in segreteria,il mio punteggio va bene anche per quel ruolo [tra l'italiano scarso e la complessita' del meccanismo,non ho capito perche'],preferisco perche' STO ORGANIZZANDO IL MATRIMONIO,NON VOGLIO ROTTURE DI PA@@@ CON GLI STUDENTI'.

E gia' da qui si vede il sacro fuoco,la passione divorante,febbrile per l'insegnamento.

Terzo,ed ultimo,motivo di sgomento : alla domanda sull'argomento della tesi di laurea,la risposta e' stata 'non ricordo' con repentino cambio di discorso.

Se io penso che questa persona potrebbe un domani essere stabilizzata,rabbrividisco.

La scuola pubblica e' un bene troppo prezioso e l'insegnante una figura troppo strategica per potersi ancora permettere zavorre simili.

Gli insegnanti dovrebbero guadagnare molto di piu' e dovrebbero godere di ben altro prestigio sociale,ma come si fa a metterci mano in una situazione del genere,con almeno un 40% di "imbucati"?

Chiudo dicendo che i dati relativi alla Finlandia non mi stupiscono : lo scorso anno e' stato pubblicato uno studio sui mestieri in cima ai desideri dei giovani finlandesi e al secondo posto c'era priprio l'insegnante. Vorrei farli assistere ad una lezione dell' "insegnante" che viene in piscina con me!

Tulum, Messico
post: 15.914
Recensioni: 48
5. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

è perchè nei paesi nordici fa freddo, e devono muoversi per scaldarsi.......

tutto qui. non è perchè siamo più stupidi come qualcuno pensa..eh?

Milano, Italia
Esperto locale
di Milano, Berlino, Dresden, Rapallo, Provincia di Milano
post: 25.881
Recensioni: 1.179
6. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

Non è' che ne usciamo bene!

Torino, Italia
Esperto locale
di Piemonte
post: 1.972
Recensioni: 74
7. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

@Karenina,mi hai fatto ricordare che mia figlia (molti anni fà) aveva una professoressa che insegnava inglese ma con una fortissima cadenza pugliese!Non ho nulla con il pugliese e con nessun dialetto,anzi,mi piacciono tutti,ma non quando devi insegnare una lingua straniera,dovresti farlo senza nessuna cadenza dialettale (di nessun genere),Immagina come hanno imparato bene l'inglese i suoi studenti!!!!Certi insegnanti dovrebbero avere l'umiltà di lasciare il posto a chi è più meritevole di loro.

roma
post: 7.895
Recensioni: 1.301
8. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

Un'altra enorme pecca del nostro sistema di studi è che non si scrive più dopo il diploma, insomma dopo le scuole superiori non ci si misura più con prove scritte se si frequenta l'Università e benché magari ci si laurei, si nota un "analfabetismo di ritorno", una regressione di apprendimento, espressione verbale e capacità di formulare concetti sconcertante.

Milano, Italia
post: 7.719
Recensioni: 215
9. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

La scuola e' in serio pericolo per le due ragioni di cui sopra. Ed e' un dramma,perche' se non funziona la scuola non c'e' piu' l'ascensore sociale per chi ha meno mezzi.

Chi e' ricco avra' sempre modo di garantire un'istruzione di qualita' ai propri figli. Per es,se l'insegnante di inglese della figlia di Barbara non sa insegnare la sua materia,chi ne viene danneggiata e' la famiglia che non ha i mezzi per pagare corsi privati o soggiorni all'estero.

In questo sfascio,ci vorrebbe un mezzo miracolo.

Reggio Emilia
Esperto locale
di Salute e benessere, Alta Pusteria, Alto Adige, Bormio, Livigno, Provincia di Lecce
post: 6.381
Recensioni: 561
10. Re: Studio OCSE sulle competenze di base

Ahimè... vedo gli effetti di questo studio tutti i giorni, e sul target 19-35 anni. Magari l'Istruzione tutta (Scuole +Università) potrà cambiare il sistema di accesso alle cattedre, il metodo attuale è "meritozero", ma ci vorranno tanti lusti. Magari la generazione dei giovanissimi "i nativi digitali" , sarà mossa dal fuoco dell'innovazione e della creatività, e supererà il gap della competenza 1, per trasformarsi in veri geni sviluppatori di algoritmi e soluzioni digitali, basati sull'intelligenza artificiale. Intanto regaliamo loro un bel romanzo e non un cellulare, così che l'intelligenza emotiva possa farsi strada tra i cavi.

Modificato: 19 ottobre 2013, 22:04
Rispondi a: Studio OCSE sulle competenze di base
Verrai avvisato per e-mail quando riceverai una risposta