Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.

la malafede regna ormai ovunque.......

Milano
post: 2
Recensioni: 1
la malafede regna ormai ovunque.......

turismoeconsigli.com/tripadvisor-e-recension…

visitate questo link e capirete a cosa mi riferisco.

Posso aggiungere che per esperienza diretta chi fa notare le molte anomalie presenti su Trip advisor viene cancellato......... molto starno per un portale che dice di essere al servizio dei viaggiatori....... fateci caso, quando fate una una richiesta di prenotazione finite sempre sul sito di Expedia che non mi risulta sia gestita da viaggiatori.......

e udite udite!!!

Expedia, Inc. (Expedia) è la società leader a livello mondiale nel settore del turismo e dei viaggi con un’ampia offerta di prodotti e servizi per i mercati business e consumer disponibili negli Stati Uniti ed in altri paesi del mondo attraverso una serie di marchi tra cui Expedia.com, Hotels.com™, Hotwire®, Classic Custom Vacations®, Expedia® Corporate Travel.

Fondata da Microsoft nel 1996, viene per la prima volta quotata al NASDAQ nel 1999 quando Microsoft immette sul mercato il 17% delle azioni per raccogliere il capitale destinato allo sviluppo business e marketing. Successivamente viene acquisita da USA Networks e nel 2003 entra a far parte della divisione IAC Travel del colosso mondiale dell’e-commerce IAC/Interactive Corp di Barry Diller.

Il 9 agosto 2005 si perfeziona la scissione da IAC/Interactive Corp ed Expedia, Inc. diventa una società indipendente quotata al NASDAQ con il simbolo EXPE con un portafoglio di marchi nel settore viaggi: Expedia.com®, i siti internazionali di Expedia, Hotels.com™, Hotwire®, Classic Custom Vacations®, Expedia® Corporate Travel e Trip Advisor™. Questi brand coprono diversi segmenti di mercato, dai viaggi a tariffe ridotte di Hotwire alle vacanze di lusso ai Carabi e alle Hawaii proposte da Classic Custom Vacations.

Interval International®, HSN®, Ticketmaster®, Match.com®, LendingTree®, Ask Jeeves® e altre società di e-commerce restano invece nel Gruppo IAC.

Obiettivo della nuova società è quello di mantenere la leadership nel settore dei viaggi online e dei pacchetti vacanze. Expedia, Inc. è stata infatti la prima società di e-travel a mettere a punto una tecnologia sofisticata ed innovativa che consente di prenotare un biglietto aereo, un hotel o un’attrazione con un’unica transazione. Inoltre, Expedia si differenzia dai competitor grazie al proprio motore di ricerca e di tariffazione di biglietti aerei che permette agli utenti di beneficiare di un’offerta più ampia e di un maggiore controllo degli itinerari di volo.

Oltre che leader sul piano tecnologico, Expedia vanta oggi una connessione diretta con i sistemi di prenotazione degli hotel che consente di ridurre i costi delle transazioni e di migliorare l’accesso al servizio.

bologna
post: 7.997
Recensioni: 3
1. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

Nelle prime 6 righe dici una FALSITA' evidente a tutti quelli che usano il sito.

Quando valuti una struttura alberghiera su qs sito per event. prenotazione , puoi guardare le tariffe, compaiono ALCUNI SITI siti di prenotazione, tra cui expedia, booking, venere, hotels ... Non vieni indirizato per l'eventuale prenotazione SOLO ad expedia...

Oltre a tale lapalissiana falsità non ho letto, non mi interessa chi distorce i fatti.

Modificato: 25 novembre 2010, 11:28
palermo
post: 4.319
Recensioni: 92
2. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

lascio ad altri, più qualificati di me, la risposta. ciò non toglie che qualche considerazione la posso inserire.

poesiaevacanze, il tuo lungo post contiene una descrizione molto dettagliata della storia di expedia a cui non c'è niente da aggiungere; sul collegamento tra TA ed expedia non ci trovo anomalie, l'importante è che tutto sia fatto con trasparenza; sulle molte anomalie che tu hai rilevato, non posso fare commenti visto che riporti soltanto una tua considerazione senza altro aggiungere se non che è tua esperienza diretta; mi chiedo: come è maturata questa tua esperienza diretta se hai soltanto un post e una recensione presenti su TA e la pagina del tuo profilo è praticamente vuota?

palermo
post: 4.319
Recensioni: 92
3. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

in merito all'articolo da te linkato, avrei diverse perplessità. non voglio esaminare un'intera pagina parola per parola, ma certamente la parte che riguarda l'italia mi ha colpito; l'authority non ha riscontrato violazioni mentre gli obiettivi di bocca mi sembrano criticabili perchè:

a) la tracciabilità delle recensioni deve essere affidata solo a determinate figure di TA, visto che alcuni utenti sono stati minacciati da albergatori che erano riusciti a risalire alla loro identità per altre vie;

b) gli albergatori possono scrivere e dibattere quanto vogliono su TA e quando lo fanno con correttezza sicuramente acquistano "valore" agli occhi della community di TA

non penso di avere altro da aggiungere

palermo
post: 4.319
Recensioni: 92
4. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

anzi, un'ultima cosa la scivo: luca 6, 39-42

Modificato: 25 novembre 2010, 11:51
Siena, Italia
Esperto locale
di Granada, Andalusia, Siena, Turismo sostenibile
post: 6.966
Recensioni: 175
5. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

concordo con quanto già detto da Cocchi e Fin0 .....

sicuramente ci saranno degli interessi da parte dei "proprietari" di TA , in fondo è sempre un lavoro , e qualcuno ci deve guadagnare .... ma da qui a dire che lo fa in malafede o in maniera scorretta sui principi di TA che è costituito da Viaggiatori (ed è qui la sua forza .... ) , credo proprio che ti sbagli ...!!

Il fatto che molti messaggi diffamatori siano stati cancellati è ovvio e normale ... non x proteggere qualcosa di particolare, ma x il fatto che erano diffamatori e non veritieri ....!!! (e le bugie non piacciono a nessuno ... )

Roma
Esperto locale
di Rodi
post: 5.796
Recensioni: 35
6. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

Fin0, il tuo post n. 4 è da incorniciare!

Che altro aggiungere.......nulla.....posso aggiungere che il titolo però è azzeccato!

Ma forse poesiavancanze ha fatto questo copia incolla di informazioni solo perchè (come avete giustamente osservato) è nuova, e non conosce affatto le dimaniche di questo sito.

lombardia
Esperto locale
di Baviera, Vacanze con animali, Lisbona
post: 5.040
Recensioni: 58
7. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

... potevi almeno cambiare il nick ... perchè ti ostini a fare polemica contro tripadvisor? mi ricordo benissimo la tua precedente diffamazione ... se proprio non ti piace ...non ci venire ...

bologna
post: 7.997
Recensioni: 3
8. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

La vera motivazione della diffamazione nei confronti di TA è che è TA scomodo. E' scomodo non per l'affiliazioni a questo o quello, ma perchè contiene le NOSTRE OPINIONI. Queste, che non sono governabili da poteri occulti o transnazionali, danno fastidio. Il nostro credere al sito ed in nostro parteciparvi da fastidio.

Dunque, andiamo avanti!.

Roma
post: 3.023
Recensioni: 74
9. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

Dato che "la malafede regna ormai ovunque" sarebbe innanzitutto cosa appropriata riferire quali sono le motivazioni che portano a scrivere un determinato post o a introdurre un certo topic, specificando dettagliatamente quali sono i fattori che hanno portato a maturare un'opinione negativa.

Detto questo, non é vero che il link di prenotazione di un hotel porta solo ad Expedia. Ho scelto diversi hotel tramite TA e ho notato che molti di questi neanche figurano tra le offerte di Expedia, così come al contrario, molte delle strutture offerte da Expedia non sono recensite da TA.

Quest'estate ho prenotato circa una ventina di hotel tramite Expedia, e di alcuni ho fatto recensioni tutt'altro che lusinghiere, le quali sono state tutte pubblicate da TA senza cambiare una virgola. Molti inoltre potranno sottoscrivere che se vogliono scrivere una recensione di una struttura non già presente nell'elenco di TA, questa viene immediatamente aggiunta. In altri termini, per la mia esperienza personale, non una volta ho notato che TA intendesse pilotare o manipolare le recensioni.

I limiti fisiologici del meccanismo delle recensioni sono evidenti a chiunque abbia un minimo di senno e sia dotato di un minimo di facoltà deduttive di base. E' ovvio che, proprio per il fatto che esse sono tendenzialmente "libere", vi possa essere un meccanismo per il quale molti gestori tendano a procurarsene di positive, e per converso non gradiscano essere recensiti negativamente dagli utenti. Un sistema di "replica da parte del gestore" é già presente, così come pure un sistema di controllo della buona fede delle recensioni stesse. Pretendere che esso porti a una trasparenza assoluta é del tutto velleitario, visto che non credo che nello staff di TA vi siano impiegati dotati di preveggenza e capacità di leggere nella mente altrui.

Si tratta peraltro di limiti intriseci a qualunque testata giornalistica e più genericamente d'informazione. Come pure il fatto che TA si procuri un reddito attraverso vari meccanismi pubblicitari e di sponsorizzazione. Poichè l'informazione non si pubblica da sola , ma la divulgazione della stessa ha dei costi sempre e comunque, da qualche parte questi soldi dovranno pur arrivare e sarà sempre possibile sospettare e insinuare interessi e relazioni di qualsivoglia natura.

Interessante a questo proposito notare che l'articolo da te linkato appartiene a "turismoeconsigli.com" , testata evidentemente concorrente di TA. La quale mi pare sempre di notare che ha dei banner e degli sponsor. Vogliamo provare a testarne la trasparenza? C'è scritto "blog del turismo professionale". Fosse tante volte che questa testata é finanziata da un network di gestori che ovviamente hanno tutto l'interesse a impedire che una testata della risonanza di TA possa diffondere le opinione negative dei loro clienti? A che cosa punta il ricorso contro TA? Ad ottenere la "tracciabilità delle recensioni"? Comodo vero? Così impediamo a un poveraccio che si é trovato male do poter esprimere la sua opinione attraverso la cassa di risonanza di TA minacciandolo ancor prima che possa scrivere un solo rigo di possibili cause legali intentante magari da una grossa catena alberghiera e il suo tema di avvocati principi del foro. Alla faccia della tutela dei consumatori! Il che la dice lunga anche sulla natura dell'operato del Codacons e del Comitas... Fortuna che é TA ad essere in malafede...

Modificato: 25 novembre 2010, 13:34
Roma
post: 3.023
Recensioni: 74
10. Re: la malafede regna ormai ovunque.......

FIN0 aggiungerei Giovanni 8, 1-11

Ottieni le risposte alle tue domande