Abbiamo notato che stai utilizzando un browser non compatibile. E'possibile che il sito di TripAdvisor non sia visualizzabile.
Il nostro sito e' ottimizzato per i seguenti navigatori:
Windows: Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome. Mac: Safari.
Attrazioni (197)
Attività (174)
Shopping (48)

Attrazioni: Napoli

Nome
Posizione n. 31 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Castelli; Belvedere; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (333)
Posizione n. 32 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Giardini; Attività all'aperto
Mappa | Foto dei visitatori (42)
Posizione n. 33 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Siti religiosi; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (14)
Posizione n. 34 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Montagne; Vulcani; Attività all'aperto
Mappa | Foto dei visitatori (1151)
Posizione n. 35 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Musei di settore; Musei
Descrizione del proprietario: Sontuosità barocca e simboli di morte coesistono, s’incontrano e si sovrappongono nel Complesso museale di Santa Maria delle... Altro » Descrizione del proprietario: Sontuosità barocca e simboli di morte coesistono, s’incontrano e si sovrappongono nel Complesso museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, che sorge a Napoli nel cuore della città antica, lungo il Decumano maggiore. La chiesa de “ ’e cape e morte”, come viene definito dal popolo napoletano il Purgatorio ad Arco, è dedicata al culto del Purgatorio, ed ha mantenuto inalterata negli anni la sua missione; ogni parte del Complesso, la chiesa, l’Ipogeo, il museo dell’Opera e l’archivio, ne costituiscono una viva testimonianza. Custodisce un’importante patrimonio storico artistico, antropologico e archivistico ed è testimone di una tradizione particolarmente sentita dal popolo napoletano legato fortemente al culto delle anime purganti, cioè alla cura dei resti dei defunti di identità ignota, le anime pezzentelle che vagano in Purgatorio in cerca del refrisco, l’alleviamento delle pene. Le anime dei morti, infatti, nella concezione napoletana, influiscono potentemente sull’esistenza dei vivi e vengono viste come entità spirituali benevole o, più raramente, malevole, da onorare e rispettare ed a cui rivolgersi per chiedere aiuto. « meno
Mappa | Foto dei visitatori (38)
Posizione n. 36 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Siti religiosi; Siti storici; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (50)
Posizione n. 37 di 197 attrazioni a Napoli
Mappa | Foto dei visitatori (1)
Posizione n. 38 di 197 attrazioni a Napoli
Descrizione del proprietario: ZTL è uno spazio aperto a tutti coloro che hanno voglia di trovare un luogo in cui condividere interessi artistici e nuove... Altro » Descrizione del proprietario: ZTL è uno spazio aperto a tutti coloro che hanno voglia di trovare un luogo in cui condividere interessi artistici e nuove conoscenze. In questo Spazio la musica, il teatro e l’arte saranno presenti ben aldilà di un semplice luogo di ritrovo. ZTL vuol essere una proposta a largo raggio e che duri nel tempo, per un pubblico che esiste ed è sempre più numeroso, interessato alla musica, all'arte ed alla cultura. L'aspirazione dello Spazio ZTL è quella di offrire un serio contributo alla cultura ed all'arte, con scambi tra artisti internazionali, italiani e napoletani, con stage e corsi per giovani musicisti. Nell'immaginare un luogo che possa esprimere tutto ciò e dargli voce non si può prescindere dal territorio e dalla necessità che esso stesso dia vita alle cose migliori e più spettacolari: dai concerti alla scuola, dalle mostre ai seminari, dai video al teatro. Per questo ZTL è appena fuori le porte dell'antico centro, nel quartiere San Carlo all'Arena, che fino all'inizio dell'Ottocento era considerato periferia della città. La sede è presso la restaurata Cappella Mauro, in un punto tutt'ora ricco di testimonianze antiche, dall'età ellenistica all'alto medioevo. Lo spazio è concepito per essere un centro di aggregazione culturale in cui fondamentale importanza avrà, oltre all’aspetto performativo, quello di formazione. Dal prossimo settembre partirà infatti la scuola di musica. Sono previsti diversi percorsi didattici che, fin dalla prima infanzia, puntano alla creazione di un ambiente di apprendimento musicale dove l'interesse primario è quello di dare "spazio" alla costruzione di una personale esperienza sonora. Il percorso didattico, sotto la direzione artistica dal M° Marco Zurzolo, sarà sviluppato attraverso la propedeutica infantile, l'insegnamento dei singoli strumenti ed i laboratori di musica d'insieme. L'idea è anche quella di aggiungere un tassello al recupero sociale della città e di creare una occasione per i giovani. La scuola ZTL infatti si propone di agevolare la partecipazione dei ragazzi del quartiere e di altri quartieri di Napoli. Essa potrà essere una occasione per dimostrare ai giovani come la musica possa portarli ben oltre i confini del loro spazio, essere uno sprone a far sempre meglio, costruire un'alternativa. La scuola intende dimostrare come la cultura possa essere un motore per l'intero quartiere. Il nome che abbiamo dato allo spazio vuole, con ironia, richiamare a un neologismo che a nostro parere simboleggia l'inizio di una rinascita della dimensione umana della città, tenerne a mente le tante ricchezze e ricordare la necessità di ricostruire l'anima del luogo, a partire dalle sua essenza e dai suoi giovani abitanti. Progetto ideato e promosso dall'Associazione Culturale Exploratorium. « meno
Mappa | Foto dei visitatori (14)
Posizione n. 39 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Passeggiate in siti storici; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (327)
Posizione n. 40 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Edifici architettonici; Siti religiosi; Siti storici; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (101)
Posizione n. 41 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Quartieri; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (12)
Posizione n. 42 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Quartieri; Culturale
Foto dei visitatori (27)
Posizione n. 43 di 197 attrazioni a Napoli
Mappa | Foto dei visitatori (20)
Posizione n. 44 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Teatri e stadi
Descrizione del proprietario: All'Orto Botanico di Napoli per La Scena Sensibile, rassegna di teatro per le giovani generazioni. Fiabe d'autunno, teatro... Altro » Descrizione del proprietario: All'Orto Botanico di Napoli per La Scena Sensibile, rassegna di teatro per le giovani generazioni. Fiabe d'autunno, teatro per grandi e bambini, insieme spettatori dei vari percorsi teatrali ambientati negli spazi del bellissimo Orto napoletano e proposti dal progetto stabile ideato dall'Associazione I Teatrini e dall'Universita degli Studi "Federico II", per la direzione artistica di Giovanna Facciolo e l'organizzazione generale di Luigi Marsano, realizzato in collaborazione con la Regione Campania e con il Comune di Napoli. « meno
Mappa | Foto dei visitatori (44)
Posizione n. 45 di 197 attrazioni a Napoli
Mappa | Foto dei visitatori (4)
Posizione n. 46 di 197 attrazioni a Napoli
Mappa | Foto dei visitatori (67)
Posizione n. 47 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Isole; Attività all'aperto
Descrizione del proprietario: Procida è una delle tre isole del Golfo di Napoli, la "meno in", più rustica ed autentica. Facilmente raggiungibile in... Altro » Descrizione del proprietario: Procida è una delle tre isole del Golfo di Napoli, la "meno in", più rustica ed autentica. Facilmente raggiungibile in traghetto (1h) o aliscafo (30 min). E' un'isola molto allegra, con dei panorami e delle situazioni davvero uniche, in particolare la zona della Corricella, ovvero quella del vecchio porticciolo. Da lì potrete ammirare tutte le casette colorate che sovrastano il piccolo porto pieno di pescherecci e piccole imbarcazioni, alla cui sinistra si estende verso il mare una lunga "lingua" di tufo (Terra Murata), sormontata da un antico carcere. Consiglio di scendere i gradini che portano fin giù per ammirare al meglio e "vivere" la tipicità di questa zona. Troverete anche un paio di buoni ristoranti, affacciati direttamente sul mare, e molti negozietti simpatici. « meno
Mappa | Foto dei visitatori (116)
Posizione n. 48 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Luoghi famosi / centri d'interesse; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (186)
Posizione n. 49 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Siti religiosi; Siti storici; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (11)
Posizione n. 50 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Teatri e stadi
Mappa
Posizione n. 51 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Rovine antiche; Siti storici; Luoghi famosi / centri d'interesse; Teatri e stadi
Descrizione del proprietario: 1)Visita ai resti inglobati del Teatro Romano.Visita di una parte del Teatro Romano a Napoli, inglobato nel XV sec, dalle... Altro » Descrizione del proprietario: 1)Visita ai resti inglobati del Teatro Romano.Visita di una parte del Teatro Romano a Napoli, inglobato nel XV sec, dalle abitazioni oggi esistenti in Via Anticaglia, Vico Cinquesanti e Via S. Paolo. Si entrerà in una tipica abitazione napoletana, chiamata comunemente “basso”, perché si trova sul livello stradale della città, e già lì ci troveremo nel teatro romano. Basterà spostare un letto ed aprire una botola per accedere in altri ambienti dove Nerone aveva i suoi camerini privati, ogni volta che veniva a mettere in scena i suoi spettacoli a Napoli. La durata della visita è di circa 20 minuti.2)Summa CaveaAbbiamo recentemente ampliato il percorso con una nuova scoperta.Infatti in un’antica falegnameria ecco rispuntare un altro frammento del teatro al cui interno e’ stata allestita una mostra permanente con una trentina di scarabattoli antichi, di legno scuro, a custodire scene della natività e del presepe popolare. Tutt’attorno, opus reticulatum e latericium. Siamo nell’intradosso-summa cavea del teatro greco - romano in vico Cinquesanti alle spalle di piazza San Gaetano, remota agorà di Neapolis. All'interno della nuova porzione di teatro romano appena riportata in vita, è stata fatta anche una nuova scoperta. Nel pavimento correvano dei piccoli canali che erano completamente ostruiti dal materiale di risulta generato dalla sega circolare. Durante la pulizia è venuta fuori la presenza di canali di scolo delle fogne di epoca borbonica, realizzati con riggiole da disegni di colore blu. Quei canali sono stati protetti da grate e sono visibili. « meno
Mappa | Foto dei visitatori (19)
Posizione n. 52 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Parchi; Attività all'aperto
Mappa | Foto dei visitatori (88)
Posizione n. 53 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Sistema trasporti pubblici; Altro
Mappa | Foto dei visitatori (28)
Posizione n. 54 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Luoghi famosi / centri d'interesse; Luoghi d'interesse
Mappa | Foto dei visitatori (28)
Posizione n. 55 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Parchi; Attività all'aperto
Mappa | Foto dei visitatori (29)
Posizione n. 56 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Rovine antiche; Siti misteriosi; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (11)
Posizione n. 57 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Quartieri; Marina; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (27)
Posizione n. 58 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Chiese / cattedrali; Culturale
Mappa | Foto dei visitatori (40)
Posizione n. 59 di 197 attrazioni a Napoli
Descrizione del proprietario: Pantesia è uno studio di produzione foto/video. Una Galleria d'arte, un luogo che ospita eventi culturali, una redazione... Altro » Descrizione del proprietario: Pantesia è uno studio di produzione foto/video. Una Galleria d'arte, un luogo che ospita eventi culturali, una redazione giornalistica. La nostra filosofia è il condividere e raccontare con calore e convivialità quello che amiamo, passando attraverso l’arte, la fotografia, la cucina, il design e la creatività per tessere una rete che promuova la semplicità e la bellezza del prendersi cura delle idee. Con Pantesia vogliamo cucire contenuti eterogenei ad un’unica identità comune, mediante il filo della naturalezza, perché crediamo che la relazione tra le arti alimenti il piacere del viver bene. « meno
Mappa | Foto dei visitatori (11)
Posizione n. 60 di 197 attrazioni a Napoli
Categoria: Edifici architettonici; Luoghi d'interesse
Mappa | Foto dei visitatori (220)